Feeds:
Articoli
Commenti

giovedì 8 dicembre 2011 si è svolto a Tesserete, l’incontro conviviale delle associazioni sorte in difesa del territorio.
Una cinquantina di persone ha assistito alla presentazione dei diversi gruppi. Si è dialogato e si sono stabilite preziose relazioni.
Sono intervenuti:
Capriasca ambiente con la presentazione dell’attività di Pro Frutteti
Cittadini per il territorio di Massagno
Dal Mendrisiotto Cittadini per il territorio
Da un quartiere di Lugano Viva Gandria
Da un altro quartiere di Lugano Uniti per Brè
Da Sonvico, futuro quartiere di Lugano, il Gruppo di lavoro partecipazione mobilità
L’Associazione Malcantone Ambiente (AMA)
Da Arbedo Castione l’Associazione per il miglioramento ambientale di Castione (AMICA)
L’Archivio audiovisivo Capriasca Valcolla
La Fondazione Meraggia  che ha presentato anche la Bank of Kaki.
Presente pure:
l’Associazione traffico e ambiente (ATA)
il Gruppo moderazione del traffico della Svizzera Italiana (GMT-SI)
l’Associazione quartiere Bomborozzo, Massagno

Annunci

Incontro pubblico

QUALE PARTECIPAZIONE PER QUALE COMUNE?

incontro con Marianella Sclavi

8 novembre 2011, 20.15-22.30, Scuola Media di Pregassona

Il Gruppo per la mobilità e la partecipazione di Sonvico-Dino  ha promosso un incontro pubblico a Lugano sul tema che ne ha guidato l’attività e determinato le proposte nei due anni appena trascorsi: la progettazione partecipata dello spazio pubblico. Secondo questa modalità, le proposte destinate a modificare in meglio la nostra vita nascono dal basso, grazie al contributo di tutti i cittadini, e stimolano soluzioni originali, creative, condivise.

scarica il volantino: Quale partecipazione nel nuovo comune?

Per l’occasione abbiamo invitato la sociologa Marianella Sclavi, autrice insieme a Lawrence Susskind della pubblicazione Confronto creativo. Dal diritto di parola al diritto di essere ascoltati (et al., Milano 2011) in cui le campane suonano a morto per la vecchia e defunta democrazia rappresentativa! In quel libro Sclavi e Susskind sostengono infatti che «i suoi modelli di soluzione dei problemi e di decisione, applicati anche nelle aziende, nelle comunità locali, in ogni genere di riunione, portano a scelte non condivise, minoranze infelici e soluzioni povere». Ben altro propone il «confronto creativo» che dà il titolo al libro: la democrazia deliberativa è un modello all’interno dei quali i conflitti non vengono ignorati a favore della maggioranza ma gestiti in maniera creativa per arrivare a soluzioni condivise… partecipate, appunto!

Leggete la scheda del libro di Sclavi e Susskind: Confronto creativo

Si è trattato per noi di una tappa importante – fondamentale? – nella creazione di un Comune… come lo vorremmo!

Vedi gli interventi integrali della serata:

Introduzione – Mobilità e partecipazione a Sonvico (17 minuti)

Rodolfo Penne/ Radix – La partecipazione (11 minuti)

Marianella Sclavi – Confronto creativo (58 minuti)

Dibattito e discussione (24 minuti)

Scarica il documento La Partecipazione di Rodolfo Penne – Radix Svizzera italiana

21 settembre 2011 – Il Consiglio di Stato ha accolto favorevolmente il rapporto redatto dalla Commissione cantonale per l’aggregazione tra i comuni di Bogno, Cadro, Certara, Cimadera, Lugano, Sonvico e Valcolla. Si andrà al voto consultivo il 20 novembre.

Nella attesa di conoscere i contenuti del rapporto consegnato al CdS e le modalità con le quali il Municipio di Sonvico intende informare la popolazione in vista dell’appuntamento del 20 novembre, pubblichiamo il rapporto del Gruppo per la mobilità e la partecipazione in cui si rende conto delle attività che hanno seguito l’incontro del 19 febbraio – c’è anche la lettera al Municipio che accompagnava il rapporto. Attenzione, maneggiare con cura: contiene idee potenzialmente esplosive!

M&P_SecondoResoconto_23ago2011_N


L’invito a partecipare all’incontro, previsto sabato 19 febbraio, dalle ore 8.45 alle 12.00 nella sala del consiglio comunale di Sonvico, è esteso a tutte/i coloro che hanno partecipato ad almeno un incontro della progettazione partecipata sul tema della mobilità. Sono previsti dei gruppi di lavoro per individuare le priorità, approfondire i progetti in corso, e definire il proprio contributo personale alla loro realizzazione.

convocazione 19 febbraio 2010

Per quell’occasione, il Gruppo di lavoro ha preparato un documento che presenta le principali riflessioni e suggestioni partecipative raccolte da maggio 2010 a febbraio 2010. Le proposte d’intervento sono suddivise in 4 capitoli tematici:

i sentieri per lo svago e il tempo libero (cap. 1); i percorsi casa-scuola per fare di un’attività quotidiana un’occasione di condivisione e di crescita (cap. 2); i centri abitati per favorire la convivialità e il confronto tra i cittadini (cap. 3); la mobilità veicolare per garantire una mobilità adeguata ai bisogni di ognuno senza compromettere la salute di tutti (cap. 4).

M&P_Report_completo_1.2.1_blog_small

Camminate di paese

Un nuovo tassello della progettazione partecipata sulla mobilità a Sonvico e Dino

Dopo la riuscitissima giornata inaugurale invitiamo la popolazione a partecipare a nuovi incontri per contribuire a costruire una mobilità responsabile che sia l’espressione dei bisogni di tutti noi.

Le camminate di paese sono una proposta per coinvolgere la gente comune e riconoscere e valorizzare le esperienze e le conoscenze quotidiane di chi vive e sviluppa relazioni su di un ben preciso territorio. Si tratta di conoscenze semplici, non professionali, non tecniche, ma date unicamente dalle esperienze, dalle situazioni concrete vissute da ognuno.

Percorrere insieme un luogo, riconoscendo e mettendo in evidenza la memoria di ognuno e il proprio modo di vivere quello spazio, valorizzando un nuovo modo di comunicare basato sullo stare assieme per far emergere dal basso elementi significativi di forza, di debolezza, risorse o minacce che caratterizzano lo spazio vivibile. Un semplice rinfresco offerto a tutti i partecipanti conclude ogni uscita in modo conviviale come momento privilegiato di riflessione su quanto emerso.

Per permettere il reciproco ascolto e lo scambio di pareri i gruppi potranno essere composti al massimo da 15 persone (le iscrizioni sono accolte in ordine di arrivo). Di seguito, i percorsi proposti:

* * *

1. Sentieri, percorsi, collegamenti da scoprire o riscoprire

Quando: Domenica 10 ottobre

Ritrovo: Vecchio campo alle Bozze, ore 13.15

Durata: circa 4 ore

Ristoro: 17.30 circa alla sala parrocchiale

Percorso: Bozze, Orsera, Cadrigna, Arla, Fié, San Martin, Soragnö, Prò

Un impegnativo percorso che si snoda a mezza costa girando attorno alla collina di San Martino su di un percorso quasi dimenticato. Scarpe e abbigliamento adeguato!

Quali percorsi meritano un ricupero? Come salvaguardare i sentieri? Ne esistono altri che meritano di essere ripristinati? Devono essere previsti nuovi collegamenti? Vuoi proporre altre passeggiate su sentieri dimenticati?

Hai idee, proposte o domande su queste questioni? Partecipa e fai partecipare i tuoi amici e conoscenti!

Iscrizioni entro venerdì 8 ottobre a Maurizio Cerri:

091 943 42 01 – ocerri@ticino.edu

* * *

2. Campagna, spazi verdi e urbanizzazione: quale equilibrio?

Quando: Domenica 17 ottobre

Ritrovo: Cimitero di Sonvico ore 14.00

Durata: circa 2 ore e mezza

Ristoro: 16.30/17.00 alla Bressanèla

Percorso: Strada de Ogn, Strada di Rònche, Strada da Tesseré, Oglia, Ra Bressanèla)

Lungo il percorso emergeranno diversi temi per la discussione, tra questi:

– pianificazione del territorio: aprire a zona edificabile oppure mantenere un “polmone verde”?

– rivalutare la zona come parco/ agriturismo? Progettare un pista ciclabile in vista della probabile costruzione del ponte di collegamento con la Capriasca?

– ripristino di vecchi passaggi e sentieri

Iscrizioni entro venerdì 15 ottobre a Gerard Del Don:

078 943 5149 – g.deldon@bluewin.ch

* * *

3. Dino: la zona residenziale tra passato e presente

Quando: Domenica 24 ottobre

Ritrovo: piazza Unione (posta vecchia), ore 14.00

Durata: circa 2 ore

Ristoro: 16 circa al Miramonti

Percorso: vecchio nucleo, piazza dra Stazzion e zona residenziale

I temi proposti alla discussione dei partecipanti:

– l’evoluzione del nucleo negli anni; evoluzione delle abitudini

– spostamenti, passaggi, punti d’incontro nel nucleo e con le altre zone

– spostamenti, passaggi, punti d’incontro nella zona villette

– esiste ancora un centro del paese ? è ancora vissuto ? vi sono altri centri ? non ne esistono più ?

Iscrizioni entro venerdì 22 ottobre a Daniela Fassora

091 943 28 22 – danifassora@bluewin.ch

* * *

4. Sonvico: pedonalizzazione e arredo urbano del nucleo

Quando: Domenica 24 ottobre

Ritrovo: piazza Granda, ore 14.00

Durata: circa 2 ore

Ristoro: 16 circa alla sala parrocchiale

Il percorso si snoda attraverso il nucleo di Sonvico seguendo gli spunti e le proposte dei partecipanti.

I temi proposti alla discussione dei partecipanti:

– zone pedonali e limitazione del traffico motorizzato

– spazi d’incontro e arredo urbano (fontane e panchine)

– quali percorsi privilegiare?

– automobili e persone: una convivenza possibile?

– l’autosilo: uno spazio conviviale?

Iscrizioni entro venerdì 22 ottobre a Gregory Catella

091 930 0769 – gregory.catella@sunrise.ch


giornata inaugurale

CS_Quale_mobilità_Sonvico

fotografie di simona bassi e gregory catella

una giornata per tutti

fotografia di simona bassi

domenica 29 agosto 2010 a Sonvico

QUALE MOBILITÀ PER QUALE COMUNE?

Una progettazione partecipata sulla mobilità a Sonvico-Dino nel nuovo contesto regionale.

La giornata si rivolge a tutta la popolazione, senza esclusione: sono benvenuti i pedoni e i ciclisti, gli amanti dello skate e chi preferisce il motorino o lo scooter, chi sceglie la moto e chi usa di preferenza l’automobile (a benzina, diesel o, perché no, elettrica), chi guida il trattore, chi prende il camion, chi è affezionato al bus e ai suoi orari regolari, ma anche chi preferisce la libertà e gli imprevisti che riserva l’autostop.

A Sonvico-Dino la mobilità è intesa come la libertà di scegliere il proprio mezzo di trasporto per il lavoro, la scuola e il tempo libero, nel rispetto del prossimo e della comunità.

Se fossimo americani – ma non lo siamo, anche se siamo capaci dello stesso ottimismo rivolto al futuro – avremmo potuto coniare il motto: «Yes, we move!» ovvero «Sì, ci muoviamo!», perché qualsiasi sia il mezzo di trasporto che scegliamo, lo facciamo con slancio positivo e con la consapevolezza dell’effetto che la nostra scelta ha sugli altri abitanti del comune.

Programma della giornata

domenica 29 agosto 2010

Piazza Grànda e nucleo di Sonvico

15.30—16.00         saluto del sindaco e introduzione partecipata sul tema della mobilità

16.00—18.30         banchetti informativi, isole d’incontro, attività ludiche e raccolta d’informazioni all’indirizzo di famiglie e bambini, giovani, adulti e anziani

18.30—19.00         aperitivo offerto dal municipio

19.00—20.30         cena all’aperto con proposta culinaria di polenta con stinco o stracchino (polenta e latte per i più piccoli)

20.30—22.00         proiezione pubblica gratuita del film Jour de fête di Jacques Tati, Francia 1949, 80’

22.00—23.30         bar aperto per proseguire la conversazione dopo la proiezione del film

*

Parole chiave:
mobilità responsabile – progettazione partecipata – democrazia partecipativa vs. democrazia rappresentativa – ascolto attivo – linguaggio delle emozioni – gestione dei conflitti – condivisione delle decisioni – meglio a piedi – spazio vivibile – pedibus – lo spazio pubblico non è un parcheggio per automobili – vivere insieme e far vivere (insieme) il territorio …